Lingua di bovino salmistrata

Tipologia carne: Carne di provenienza della Comunità Europea

Formati: sottovuoto intera

Ingredienti: Carne di bovino, sale, spezie, aglio Conservanti: E250, E252

Categoria:

Descrizione

Descrizione processo produttivo lingua di bovino salmistrata: Lingua di bovino selezionata. Dopo il periodo della salagione viene confezionata sottovuoto
———————————————————————————————————————————————

La lingua di bovino salmistrata rappresenta un’altra tipicità della cucina trentina. Uno di quei piatti capaci di resistere al passare del tempo. Capaci di passare dall’essere un piatto “povero”, ad un uso più quotidiano. Anche nei ristoranti e nelle cucine più raffinate. Anche perché questa lingua di bovino salmistrata bollita in pentola a pressione e poi servita in tavola si presta per essere preparata in diversi modi.

Come piatto unico oppure come accompagnamento ad altre pietanze. Anche perché dalla sua parte ha tutta la tradizione e la freschezza di una produzione ancora legata alle origini. In quanto la lingua viene dagiata in salamoia e girata quotidianamente così da assorbire tutti gli aromi naturali. Dall’aglio al rosmarino, dal pepe bianco all’alloro, per arrivare al sale ed al coriandolo. Un trattamento di questo genere dura circa 45 giorni, quindi le lingue vengono raccolte ed asciugate, così da venire dopo confezionate sottovuoto. Ed essendo pronte per essere cucinate.

Di solito la lingua di bovino salmistrata viene cotta in pentola a pressione per circa un’ora e mezza, prima di servirla. Sia come piatto unico, insieme a creme o contorni, dalla mostarda alla maionese per arrivare alle patate. Nella tradizione trentina la lingua di bovino salmistrata diventa un piatto perfetto se accompagnato con il purè di patate. Soprattutto nel periodo autunnale ed invernale, infatti, un piatto unico con purè di patate, lingua ed, in alcuni casi, anche alcune verdure, rappresenta un vero classico della cucina di montagna trentina. Ma non solo.

Perché la lingua di bovino salmistrata si accompagna molto bene anche con altri generi di carne e salumi. Ad esempio in un piatto unico con puntine di suino, o con fette di salame o pancetta. Alcune ricette, invece, vogliono la lingua di bovino salmistrata cotta nel vino rosso insieme a cipolla, funghi, sedano, carota e passata di pomodoro. Nelle regioni vicine la lingua, invece, viene preparata in altri modi. In Veneto, ad esempio, viene strofinata bene con il salnitro mentre in Liguria viene spellata e cotta con abbondante cipolla e carote.

Se vuoi ulteriori informazioni CONTATTACI

Caratteristiche

Ingredienti: Carne di bovino, sale, spezie, aglio Conservanti: E250, E252

Allergeni:  Glutine : NO OGM: NO Allergeni: NO

Caratteristiche nutrizionali:

Caratteristiche organolettiche: Colore Rosa Sapore Delicato Consistenza Compatta

Confezionamento: sottovuoto intera